Panasonic presenta il megafono che traduce in simultanea - News 24 News

Panasonic presenta il megafono che traduce in simultanea

Google ha permesso di raggiungere un livello superiore nelle traduzioni grazie al suo algoritmo sempre più preciso. L’azienda di Mountain View però non sembra essere l’unica ad interessarsi al mondo delle traduzioni visto che a partire dal prossimo mese di dicembre, Panasonic fornirà un megafono in grado di effettuare automaticamente la traduzione di quanto pronunciato in tre diverse lingue: cinese, inglese e coreano.

L’azienda giapponese ha dichiarato come una soluzione di questo tipo potrebbe essere impiegata nelle stazioni ferroviarie, negli aeroporti e in qualunque altra situazione di emergenza in cui si ha la necessità di comunicare con turisti e viaggiatori. L’obiettivo di Panasonic è quello di commercializzarne almeno 10.000 unità entro il 2018, in modo tale da assicurare al progetto una sostenibilità dal punto di vista economico ed un possibile sviluppo successivo su larga scala.

Al momento il megafono permette di tradurre circa 300 frasi preimpostate. Frasi che solitamente vengono utilizzate per fornire informazioni e richiamare l’attenzione del pubblico in situazioni di emergenza o in luoghi con molta gente. Il suo funzionamento è quanto mai facile ed immediato visto che basterà parlare nel megafono e lo stesso riconoscerà quanto pronunciato traducendolo istantaneamente, per poi riprodurlo nelle tre lingue preimpostate ossia il cinese, inglese e coreano. Panasonic assicura che la tecnologia utilizzata è in grado di funzionare in maniera impeccabile anche nelle situazioni più caotiche ossia con un importante rumore di fondo. Grazie alla presenza di un display touchscreen integrato è possibile aggiungere velocemente anche altre frasi oltre ad ottenere mediante una connessione Internet aggiornamenti successivi.

Interessante anche la scelta da parte di Panasonic di non commercializzare direttamente con la vendita il megafono ma di realizzare piani di noleggio: 183 dollari che equivalgono a circa 172 euro al mese con la sottoscrizione di un contratto della durata minima pari a tre anni. Sarà disponibile per i primi paesi interessati a partire dal prossimo 20 dicembre con l’intenzione futura di aggiungere anche altre lingue.

Let’s block ads! (Why?)

Source: Tecnologia HwUpgrade