Terremoto, come sarà il nuovo centro culturale di Amatrice 

Amatrice – A presentarlo è direttamente il sindaco Sergio Pirozzi, attraverso la sua pagina Facebook ufficiale. Dopo quello della nuova “area food”, progettata dall’archstar Stefano Boeri, si alza il sipario sul nuovo centro polivalente-sala culturale-mediateca che nascerà ad Amatrice con il contributo dell’associazione #iocisono, della Croce Rossa e dell’attore Raoul Bova, da sempre vicino al territorio della Provincia di Rieti e impegnato in prima persona nelle iniziative di solidarietà per i paesi devastati dal terremoto del 24 agosto. Un’area moderna, con le tre “A” stilizzate a rappresentare non solo i tre borghi più colpiti – Amatrice, Accumoli e Arquata – ma anche il motto tanto caro agli amatriciani “Amala Amatrice Amala”.

Dentro un teatro, un cinema, una sala polivalente destinati a intrattenimento e spettacoli. Ma anche una mediateca, al fianco della quale sorgeranno aree bar e spazi di intrattenimento per grandi e piccoli. All’esterno un’ampia zona parcheggio e un campo polivalente, dove sarà possibile praticare ogni tipo di sport all’aperto. “Prima era un sogno, poi una semplice idea, ora è diventato un progetto vero e proprio – scrive il sindaco di Amatrice – prende dunque corpo il nuovo cinema-teatro e centro polivalente culturale. Grazie a Raoul Bova, agli amici di #iocisono e alla croce rossa. Un vincitore è semplicemente un sognatore che non si è mai arreso”. 

 

Let’s block ads! (Why?)

Source: Cronaca AGI KRONOS